FAQ

GREEN ENERGY

Che cosa sono le energie rinnovabili?

Le energie rinnovabili sono forme di energie alternative alle tradizionali fonti fossili (che sono invece energie non rinnovabili) e molte di esse hanno la peculiarità di essere "energie pulite", ovvero di non immettere nell' atmosfera sostenza inquinanti (quali ad esempio la CO2).

Inoltre le energie rinnovabili permettono l' uso di metodi sostenibili per il loro sfruttamento; in tal caso, il loro utilizzo non pregiudica le stesse risorse naturali per le generazioni future.

Come si ottiene energia elettrica da un impianto (o centrale) idroelettrico?

Nelle centrali idroelettriche una grande massa d' acquaviene raccolta sbarrando, per esempio, il corso di un fiume con una diga. L'energia potenziale dell' acqua viene trasformata in energia cinetica facendola scendere attraverso delle ripide condutture che comunicano con una turbina. L' acqua muove le pale della turbina che è collegata con un alternatore.

Quest' ultimo, opera la trasformazione dell'energia meccanica in energia elettrica. La tensione della corrente prodotta viene innalzata nei trasformatori da 6.000 a 220.000 volt.

Prima di essere utilizzata, la corrente subisce un abbassamento di tensione che la porta prima a 6.000 volt e, infine, prima di arrivare alle nostre case, a 220 volt.

 

idroelettrico

Video illustrativo https://youtu.be/4YZqAg2ATjE

Quali sono i vantaggi dell’energia idroelettrica?

L' energia idroelettrica, come altri tipi di fonti rinnovabili, presenta alcuni notevoli vantaggi rispetto alla produzione di energia elettrica da combustibili fossili.

Le emissioni di sostanze inquinanti in acqua e in aria, sono praticamente nulle, poichè non si realizza alcun processo di combustione. In particolare si riducono le emissioni di anidride carbonica (CO2) di 670 g per ogni kWh di energia prodotta.

Altri benefici sono: minore dipendenza dalle fonti energetiche estere, la diversificazione delle fonti e la riorganizzazione a livello regionale della produzione di energia.

Da cosa è scaturito il processo di movimento delle turbine idroelettriche?

L' acqua viene convogliata in un canale di derivazione e attraverso questo, inviata alle turbineche ruotano grazie alla spinta dell'acqua, producendo così il movimento delle turbine, ognuna delle quali è accoppiata a un' alternatore che trasforma il moto di rotazione in energia elettrica.

La velocità impressa dall' acqua alle turbine viene generata attraverso una differenza di quota, detta "salto", che si traduce in pressione idrodinamica alla quota in cui sono posizionate le turbine.

Che differenza c’è tra una turbina Pelton, Francis e Kaplan?

Le turbine Pelton sfruttano salti elevati e portate d’acqua anche piccole, e risultano essere ancora oggi le turbine ad azione con rendimento più elevato. 

La Francis è una turbina a reazione a flusso centripeto e rappresenta oggi il tipo di turbina più utilizzato. Viene impiegata in corsi d' acqua con dislivelli da 10 metri fino a 300/400 m e portate da 2/3 fino a 40/50 m³/s. 

La Kaplan è una una turbina idraulica a reazione, che sfrutta piccoli dislivelli fino a qualche decina di metri, ma con grandi portate. Costruttivamente è un' elica, ove le pale si possono orientare al variare della portata d'acqua, permettendo di mantenere alto il rendimento fino a portate del 20-30% della portata nominale.

L’installazione delle turbine idroelettriche danneggia la fauna ittica?

L'impianto di turbine idroelettriche non danneggia la fauna ittica, infatti l'impiego di una vite idraulica può risolvere allo stesso tempo sia i problemi di energia sia quelli della salvaguardia della migrazione ittica.